Capitan Santamaria: 'Mario Savi è il mio esempio'. Robertson è di nuovo un leone, 06 Agosto 2012

A A A

Lo staff tecnico ha scelto il capitano del Rugby Viadana per la stagione 2012/13. Si tratta del tallonatore Roberto Santamaria, atleta messinese che è giunto a Viadana all’età di 16 anni ed ha esordito in prima squadra a 18. A soli 25 anni vanta 15 presenze in Heineken Cup, 29 in Celtic League e 34 in Super 10 con due mete messe a segno nella stagione 2008/09, Capitan Santamaria: 'Mario Savi è il mio esempio'. Robertson è di nuovo un leone, 06 Agosto 2012

sponsor
Capitan Santamaria: "Mario Savi è il mio esempio". Robertson è di nuovo un leone
 
Kaine Robertson ha trovato l'accordo con il Rugby Viadana
Kaine Robertson ha trovato l'accordo con il Rugby Viadana
Lo staff tecnico ha scelto il capitano del Rugby Viadana per la stagione 2012/13. Si tratta del tallonatore Roberto Santamaria, atleta messinese che è giunto a Viadana all’età di 16 anni ed ha esordito in prima squadra a 18. A soli 25 anni vanta 15 presenze in Heineken Cup, 29 in Celtic League e 34 in Super 10 con due mete messe a segno nella stagione 2008/09. “E’ un onore ed un piacere essere il capitano di questa squadra. Quando arrivai a Viadana,  i “gradi” erano affidati a  Mario Savi ed è a lui che mi ispiro per diventare un buon leader. In effetti – continua Santamaria – la mia prima soddisfazione è stata quella di ritagliarmi lo  spazio in campo, oggi ho una responsabilità in più che mi spinge a cercare di migliorarmi costantemente ed essere d’esempio per i miei compagni di squadra”.
La società Rugby Viadana ha inoltre trovato l’accordo con un altro atleta cresciuto rugbysticamente in riva al Po: Kaine Paul Robertson, 31 anni e nato a Auckland in Nuova Zelanda. L’ala giallonera, ex Aironi, ha totalizzato 47 caps con l’Italia con cui ha esordito il 26 giugno 2004 contro la Romania. Con la maglia azzurra ha collezionato ben 70 punti e 14 mete. In giallonero ha esordito nella stagione 2001/02 conclusasi con lo scudetto conquistato dalla formazione rivierasca a Rovigo contro Calvisano. In quell’anno mise a segno ben 12 mete classificandosi primo nella particolare graduatoria dei metamen, titolo conquistato anche nel 2007, in coabitazione con Williams e Koyamaibole, e nel 2009.




precedente: Zaffanella in giallonero: due test ed una presentazione
successivo: Apperley e Santi i nuovi leoni gialloneri



Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]